Infografica per fare marketing: una strategia sempre più diffusa

Scritto da: -

Non solo news, ma anche brand e business. L'infografica è già una forza propulsiva del marketing. Ecco perchè.

infografica marketing.jpg

L’infografica è una risorsa dal potenziale molto più ampio di quanto comunemente ritenuto. E’ vero, infografica è un termine sempre più popolare. Ma viene abbinata soprattutto all’informazione comunicata attraverso la grafica. Invece di leggere una notizia, un articolo, un report… vedo un’infografica. Invece non c’è solo l’informazione. C’è anche il marketing e abbinato ad un’infografica diventa una strategia fortissima.

La logica è semplice: l’azienda del prodotto X vuole un marketing alternativo per il suo prodotto X. Vuole contenuti, ma non vuole un marketing centrato solo sul prodotto X e la sua promozione. Ecco allora che entra in gioco l’infografica.

Mettiamo per esempio che il prodotto X sia un’app mobile per fare foto. Allora l’infografica può incentrarsi sulla diffusione delle app mobile, le statistiche dei download, le app più scaricate e ovviamente anche l’app da promuovere. Si fa informazione, ma si fa anche pubblicità. Oppure, una società di assicurazioni può richiedere un’infografica sugli incidenti automobilistici. In questo caso il marketing è ancora più nascosto. Ma col marchio di quell’assicurazione sull’infografica, i suoi contenuti sono abbinati automaticamente all’assicurazione stessa. Sono due casi emblematici e sempre più diffusi. Ogni volta che l’infografica comparirà nei risultati di una ricerca su Google, ecco che comparirà anche il nome dell’azienda che ha realizzato quell’infografica. Lo stesso per una scuola di lingue straniere: l’infografica sarà sulla diffusione di quelle lingue, ad esempio. La logica non cambia: l’infografica entra nel marketing come pretesto per parlare di un prodotto o di un’azienda parlando dei dati su quel settore, quelle tipologie, quelle storie.

C’è anche una terza ipotesi, che però non convince: un’infografica completamente focalizzata sul prodotto o sul marchio. Ad esempio, tutto quello che c’è da sapere sulla storia di un’azienda o dei suoi prodotti. Ma in questo caso la differenza rispetto al solito catalogo o ad una pubblicità esplicita sarebbe troppo sfumata e finirebbe con lo sminuire il valore dell’infografica in sè. Quindi si conferma la tendenza ad impiegare l’infografica nel marketing ma cercando un onesto equilibrio tra informazione e promozione.

Il punto finale: l’infografica è ormai una valida alternativa per il marketing. Con la sua longevità e la sua capacità di catturare l’attenzione, l’infografica può offrire al marketing un pubblico molto più ampio, specialmente sui social network, dove la componente visuale della comunicazione è sempre più forte.

Vota l'articolo:
3.39 su 5.00 basato su 23 voti.  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Affreschidigitali.blogosfere.it fa parte del canale Blogo News di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano